miomao_felix

Utente Registrato
  • Numero messaggi

    1701
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    50

miomao_felix last won the day on 30 Agosto

miomao_felix had the most liked content!

Reputazione comunità

263 Excellent

Che riguarda miomao_felix

  • Rango
    Mastro Birraio Apprendista
  • Compleanno 21/09/1934

Profile Information

  • Gender
  • Location
    Battipaglia (SA)

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

6039 lo hanno visualizzato
  1. fai fermentare a 18°C. ci sono diversi articoli che trattano come scegliere la temperatura di fermentazione e perché, ti consiglio vivamente di leggerli.
  2. Va benissimo
  3. però ora dovresti tenere le bottiglie a circa 12°C per una perfetta maturazione. Se non l'hai ancora, per il futuro dovresti costruirti un box termostatato
  4. 18gg sono pochi, sicuramente migliorerà, devi solo attendere e tra un paio di mesi sarà più carbonata e la potrai gustare con soddisfazione
  5. Dopo quanto tempo dal priming hai aperto la bottiglia? Comunque 5,2 gr/lt potrebbero essere leggermente insufficienti per quella birra, infatti, ipotizzando che la massima temperatura raggiunta dalla stessa prima di essere imbottigliata fosse 25°C, per questa tipologia avresti dovuto calcolare il priming per un vol. di CO2 compreso tra 2,3 e 2,5, quindi per un vol. di CO2 di 2,5 avresti dovuto mettere 6,84gr/lt di zucchero bianco o di canna.
  6. In deroga all'oggetto della discussione corrente, mi permetto di consigliare a tutti coloro che brassano kit, di non usare il lievito della confezione, ovviamente fatte le debite eccezioni.
  7. Imbottigliala pure, a parte il "probabile" saporaccio...... Poi è anche possibilee che possa essere buonissima.
  8. letale sicuramente no
  9. che cavolo conservi, lievito da Kit? Butta!
  10. nella prossima, il sambuco mettilo a 5 minuti prima del fine boil
  11. Potrebbero volerci anche 7+X giorni oppure 5+X giorni ecc ecc. La fine fermentazione deve essere monitorata usando il densimetro o meglio ancora, il rifrattometro con apposito programma di compensazione, in modo da non dover aprire frequentemente il fermentatore.
  12. molto bene, ti ho inviato il foglio di calcolo via Email in questo momento
  13. Anche se con molto ritardo dovuto ad impegni improrogabili, pubblico un articolo molto interessante sulla fermentazione primaria e secondaria La fermentazione secondaria, questa sconosciuta Abbiamo visto che la durata della fermentazione è in media di 4-5 giorni: dopo questo periodo buona parte degli zuccheri sono stati convertiti e la birra può dunque essere imbottigliata senza pericoli. Questa fase della fermentazione viene identificata come "fermentazione primaria". La fermentazione può però servire, oltre che a trasformare gli zuccheri in alcol e anidride carbonica, anche ad "affinare" il prodotto, definendone meglio il profilo organolettico e le caratteristiche generali. E' quello che si cerca di ottenere con una "fermentazione secondaria", che segue cioè ad una primaria, quella più "tumultuosa" in cui viene prodotto l'alcol. In questa fase l'attività dei lieviti è rallentata ma ATTIVA (se controllate l'air-lock noterete che il gorgoglìo è molto rado, anche più di uno al minuto) ed ha proprio lo scopo di migliorare le caratteristiche organolettiche della birra finita. La fermentazione secondaria viene avviata solitamente dopo 7 giorni dalla semina del lievito: a questo punto la prima fermentazione si è completata, e si è ottenuta la precipitazione del lievito e dei cold break (proteine coagulate). Si trasferisce quindi la birra (con un normale sifone) in un altro fermentatore sterilizzato, stando attenti a non disturbare il fondo che si è formato. Il fermentatore secondario deve essere provvisto del solito air-lock. La fermentazione secondaria avviene in genere a temperature più basse della fermentazione primaria (in Belgio si raggiungono anche temperature di 3-4 °C), cosa che permette, oltre all'affinamento nel gusto, anche la coagulazione di altre proteine, il che rende la birra più "pulita" nel gusto e trasparente nell'aspetto. La fermentazione secondaria può servire inoltre ad introdurre aromi e sapori particolari nella birra semplicemente lasciando a macerare nella birra in fermentazione frutta, erbe, bacche o luppolo (vedi sezione dedicata al Dry Hopping) Perchè c'è bisogno di un altro fermentatore e non si lascia semplicemente la birra a fermentare nello stesso contenitore per 15 giorni? Perchè è sempre meglio limitare al minimo il contatto della birra con il lievito depositato e le proteine coagulate precipitate: se la birra rimane in contatto con il deposito di prima fermentazione per più di 10-12 giorni si svilupperanno aromi e sapori sgradevoli Quando è bene fare una fermentazione secondaria? In genere sempre, anche se è vero che si possono ottenere ottimi risultati con una sola fermentazione.
  14. Non c'è da preoccuparsi, potrebbero volerci anche di più giorni per terminare. Misura periodicamente la densità e quando questa resta costante per almeno 3 giorni, vuol dire che la fermentazione è terminata. Per non aprire il fermentatore frequentemente usa il rifrattometro prelevando un po di mosto dal rubinetto. Questo. in presenza di alcool. da misure errate quindi devi convertire il valore brix in brix corretti mediante un programma che potresti trovare nel web. Se mi dai il tuo indirizzo di posta elettronica ti mando quello che ho fatto io.
  15. Questo esempio riguarda una cotta da 25lt con SG 1.080. Luppolo: Galena a.a.15% 30gr 60' IBU 54,8 Galena 25gr 30' IBU 26,3 Galena 20gr 15' IBU 13,6 Galena 15gr 5' IBU 4,1 Amarillo 7,9% 30gr 5' IBU 3,9 Amarillo 40gr 0' IBU 0 Galena 10gr 0' IBU 0 Chinoock 13% 40gr 0' IBU 0 Amarillo 5gr/lt DH IBU 0 Total IBU 89,1% (Tinseth) Se hai dei dubbi chiedi pure