Blem

Utente Registrato
  • Numero messaggi

    5748
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    136

Blem last won the day on 16 Giugno

Blem had the most liked content!

Reputazione comunità

561 Excellent

Che riguarda Blem

  • Rango
    Mastro Birraio
  • Compleanno 05/02/1971

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

6543 lo hanno visualizzato
  1. Se vuoi una birra con pochi residui devi obbligatoriamente travasare. Nel caso di una ipotetica weizen invece puoi provare ad imbottigliare direttamente dal tronco conico anche se mescolare bene 70-90 litri di birra allo sciroppo di zucchero per la carbonazione non è cosa semplice. Personalmente faccio così, dopo aver spurgato il più possibile il lievito: 1- riempio 1-2 fusti dal centro cono carbonandoli a parte 2-travaso il resto prelevando sempre dal basso tramite pompa verso un fermentatore in plastica da 60 litri circa per miscelazione con lo zucchero 3-imbottiglio
  2. Riutilizzo serbatoi Inox

    Li puoi utilizzare senza dubbio per la fermentazione, senza stare a modificare niente. Un coperchio appoggiato sul fermentatore è sufficiente per la fermentazione che dovrai controllare senza affidarti al gorgogliatore (che comunque serve sempre a poco o niente). Riguardo al fuoco diretto, dipende dallo spessore del fondo che dovrà reggere il peso del contenuto in bollitura e ammostamento. Nell'ammostamento ci sarà poi il problema di bruciatura delle trebbie ma è il problema di tutti i mash tun in acciaio (alluminio leggermente meno ma il problema c'è anche in quel caso). Dovresti utilizzare uno spandi fiamma molto largo in modo che contribuisca a reggere il peso e fornisca un appoggio più ampio della pentola sui supporti del fornellone che tendono a deformare il fondo della pentola. Questa è la mia esperienza maturata con il tino ammostamento/bollitura di birramia. Dopo mille ricerche l'unico spandi fiamma che faceva vagamente al caso mio è risultato il modello più largo prodotto dalla Khun Kyron. Il travaso e fine fermentazione lo faccio nel tino ammostamento e lo copro col suo coperchio, ci ho fatto anche fermentazioni complete
  3. delusione carbonizazione

    Lasciala a T amb e aspetta, due settimane non sono mai sufficienti a definire pronta una birra
  4. Fermentazione lentissima

    Credo che la fermentazione sia ultimata...aspetta sabato o domenica e imbottiglia tranquillo
  5. Fermentazione lentissima

    Il campione si sgasa trasferendolo da un recicpiente all'altro versandolo dall'alto. Riguardo alla fermentazione credo sia finita ma aspettare non è un male ...non continuare a misurare la densità altrimenti butti via parecchia birra. Avendo sostituito gran parte dello zucchero con estratto di malto, alla densità di etichetta dell'estratto luppolato non ci arriverà mai perchè hai messo del maltosio al posto dello zucchero semplice!
  6. Bock stile Bjorne Beer

    Comincia da questa, vedi come ti sembra e poi eventualmente fai degli aggiustamenti: http://www.birramia.it/doc/ricetta-birra-bock-all-grain/
  7. BIRRA CON STEVIA ?

    Il maltosio viene trasformato in alcol al 70%, lo zucchero semplice al 100%, quindi nella birra di zucchero ne rimane ben poco; quello che rimane sono le maltodestrine. Lu zucchero che tu metti nel mosto se lo mangia il lievito al posto tuo. Parla con il tuo medico riguardo alla birra, ma a mio parere potrai continuare a berla seppur con moderazione (come dovrebbe sempre essere)
  8. Fermentazione bloccata dopo 1 giorno

    Aspetta fino ad almeno 10gg, poi si vedrà. Correggi attentamente la lettura del rifrattometro impostando l'errore a 1,040
  9. Birra Amara

    Non capisco il nesso tra un liquido amaro ed uno acido, perchè il limone è aspro e acido ma non particolarmente amaro. Cioè...io non sono esperto di limoni ma se un alieno mi dovesse chiedere di descrivere il succo di limone gli dico che è aspro e tendenzialmente acido(tant'è che contiene acido citrico). Non è che quelle birre sono andate in infezione? Inoltre, toglimi una curiosità...a te che birra piace? Considera una cosa importante, che praticamente tutte le pils in commercio sono molto al di sotto dell'IBU dello stile, ne consegue che se tu assaggiu na vera pils la trovi amara...perchè così dovrebbe essere sempre. Altro discorso però sono le birre belghe che forti del loro corpo pieno, non si definirebbero particolarmente amare
  10. Nuova ricetta idee e consigli

    Il DH durante la tumultuosa non rende perchè parte dell'aroma viene "espulso" con la CO2 in uscita dal fermentatore
  11. problema travaso fermentatore 50 lt

    Con 46 litri in un fermentatore da 50 avrai sicuramente fuoriuscite di schiuma. Per alzare i 50 litri hai 2 strade: travasare in due fasi (alzi 25 litri per volta) oppure utilizzare una pompetta food grade
  12. litri pils

    l'alcol rimane pressochè uguale perchè nel caso dei 20 litri si mette lo zucchero, come nella tabella
  13. litri pils

    20 litri se aggiungi 1 kg di zucchero,12 invece se non lo aggiungi per farla tutto malto https://www.brouwland.com/content/docs/056/056 Bierpakketten Brewferm/MAN_beerkits_Brewferm.pdf
  14. Kit scaduto

    Il botulino lo escludo. comunque se il malto è scaduto fai bollire il mosto per almeno 15 minuti e sei tranquillo al 100%
  15. ricerca di un testo raro

    Forse qui lo puoi ordinare...costosetto: http://www.librerialafenice.it/libro/14026-Origini-e-storia-della-birra.html