Leaderboard

  1. baccomax

    baccomax

    Utente Registrato


    • Points

      107

    • Content Count

      4,818


  2. morrison

    morrison

    Utente Registrato


    • Points

      68

    • Content Count

      3,288


  3. Jimmy

    Jimmy

    Utente Registrato


    • Points

      64

    • Content Count

      994


  4. Cristi4n

    Cristi4n

    Utente Registrato


    • Points

      34

    • Content Count

      597



Popular Content

Showing content with the highest reputation since 07/07/2019 in all areas

  1. 2 points
    Il titolo stesso di questo post,ė già di per se molto esplicativo per tutto il contesto della situazione generale.....
  2. 2 points
    Ciao Francesco, si alcuni lo usano x accelerare la carbonazione in condizioni particolari dove i lieviti residui siano veramente pochi, come ad esempio in caso di lagerizzazzione prolungata, vengono aggiunti mi pare 2/7gr per htl, personalmente non ne ho mai avuto necessità o bisogno.. Viene aggiunto un lievito specifico come il safAle F2, oppure o sentito anche con dei neutri come us5. Se non hai fatto lagerizzazzioni estreme (tipo un mese a 1°) non dovresti avere problemi.
  3. 2 points
    Ci avevo provato pure io a spiegarlo a mio padre quando ero bambino.... ma ogni volta legnate....
  4. 1 point
    Cestina tutto e riparti x bene.. il lievito sarà mummificato e il barattolo luppolato.. di luppolato sarà rimasto solo il nome..! Con le temperature che ci sono ora ti consiglio degli stili ad ok.. sotto i 25° una weiss.. sotto i 27 una saison (con lievito saison dedicato).. ovviamente se le temperature sono piu basse puoi prendere in considerazione altri stili..
  5. 1 point
    Altro che cattive abitudini... non mi é ancora riuscito di farne una come Padreterno comanda..
  6. 1 point
    Se vuoi usare un kweik devi assolutamente leggere questo http://homebrewingcondor.blogspot.com/2018/06/kveik.html?m=1 È sicuramente molto interessante, sia la storia del kweik che l'articolo. La prima cosa che devi capire e se è in kweik "pulito" in laboratorio o no. Quelli originali contengono batteri e quindi, secondo me, per prevenire infezioni io userei attrezzatura dedicata. Quelli lavorati in laboratorio dovrebbero essere privi di batteri, ma al contempo potrebbero allontanarsi dallo stile kweik originario. In realtà le kweik non sono uno stile vero e proprio, alcuni sostengono siano tanti diversi ceppi nuovi altri che siano dei mix di lieviti, lieviti selvaggi e batteri.ogni ceppo da uno stile.diverso. Non saprei cosa aggiungere, se non Di leggerti l'articolo, sicuramente è un mondo che si apre, non ho mai bevuto kweik, ma spero di berne una appena capiterà
  7. 1 point
    Ma hai misurato? .. fatto travaso? Fatto dry hopping ? Dacci qualche dato perché se fossimo maghi facevamo piovere birra
  8. 1 point
    Ok se la densità all'imbottigliamento era 1000 almeno siamo sicuri che non scoppieranno le bottiglie, se hai imbottigliato con le pastiglie nel giro di 15gg dovrebbero carbonare. Quella densità finale di 1000 mi lascia un po' perplesso, mi sembra eccessivamente bassa. Potrebbe essere il segno di un'infezione se mi dici che il sapore è acido. Ad ogni modi, la cosa importante è che tu non abbia delle bombe in bottiglia. Adesso io al posto tuo aspetterei e terrei d'occhio le bottiglie, se vedi che sulla superficie della birra che rimane tra il tappo e il resto della stessa appare una patina bianca è un brutto segno. Fai qualche assaggio test e vediamo, tanto ormai non si può fare altro, però prima di dire che è da buttare aspetterei, a volte si tende ad essere pessimisti per poi scoprire che invece non è così catastrofica la situazione Iniziamo tutti da lì per poi abbandonarlo quanto prima. La maggior parte degli HB che conosco usa la candeggina o l'amuchina, su questo forum c'è chi usa il vapore e c'è un prodotto che non ho mai usato che si chiama starsan che dicono essere il top, boh. In ogni caso il metabisolfito non è un sanitizzante, ma un antifermentativo, che può andar bene per carità, ma ci sono milioni di cose migliori che danno maggior sicurezza, inoltre è una schifezza, puzza e ad alcuni (me compreso) fa venire mal di testa.
  9. 1 point
    Se usi l'asta per imbottigliare, quella che mettono nella maggior parte dei kit, basta che riempi fino all'orlo e poi estrai la bottiglia, ti da già il livello giusto, altrimenti lascia 3 dita di spazio dall'imboccatura della bottiglia.
  10. 1 point
    A me l'hanno regalata
  11. 1 point
    Asp, mi sa che ho scritto una cazzata, credevo fossero 15 lt da calcolare allora si che ci vogliono almeno 3 bustine...
  12. 1 point
    Ciao, no semplicemente devi prendere il Beermalt Dry chiaro, quello classico oppure cristallino...wheat sta per frumento e va bene per una Weiss, in una IPA come ha detto anche David non c'entra niente
  13. 1 point
    Quella schiuma rimane lì perché si è seccata sui bordi, tutto nella norma, poi la dovrai scrostare L'importante è che almeno nella fase tumultuosa della fermentazione, cioè nei primi giorni, non abbia superato i 18-20 °C, altrimenti avrai molti esteri fruttati, che a seconda dello stile potrebbero anche starci, ma non so che birra stai facendo. Per il resto l'US-05 è un bel lievito, lascialo lavorare in pace e vedrai che farà il suo lavoro.
  14. 1 point
    Per rifermentare dopo lagherizzazioni lunghe o con OG importanti, il lievitopotrebe esere arrivato un po' stanchino, anche dopo passaggi in botte. L'F2 è specifico, molto consigliato anche il T-58 ( non chiedetemi perchè ) Se ci sono ancora zuccheri se li mangerebbero il lievito iniziale e le bombe le avresti comunque imbottigliando così, a fine cotta non è che piu' lievito metti e piu' se ne mangia.
  15. 1 point
    E' la prima volta che sento una cosa del genere, mi giri il link? Comunque, avresti un bel di fondo facendo cosi.... Inoltre penso che se la fermentazione non fosse perfettamente ultimata mettendo altro lievito rischi di creare delle bmbe perchè il lievito fresco mangerebbe gli altri zuccheri e la rifermentazione in bottiglia genererebbe molta CO2.
  16. 1 point
    Ciao. I kit brewferm sono tra i migliori quindi puoi avere un buon risultato usando il lievito della confezione e lo zucchero da tavola. Questi 2 kit non lo ho mai fatti ma posso dirti che la Gallia non è secca e luppolata, la pils potrebbe ma in dotazione hai un lievito ale quindi non uscirà una pils. Ora se vuoi potresti cambiare quel lievito o cimentandosi in una bassa fermentazione, ma devi avere in frigo, oppure usando un lievito ibrido (tipo MJ54) Poi se vuoi puoi sostituire in tutto o in parte lo zucchero con estratto di malto, vedi tu, ma ti garantisco che questi kit vengono bene anche con lo zucchero...
  17. 1 point
    Ciao e Grazie! Proverò con qualcosa di coibentato con ghiaccio e magari acqua fresca. Non ho molte alternative purtroppo. Grazie mille per l'aiuto!
  18. 1 point
    Nulla di diverso dagli altri... solo organizzati a filtrare in uscita dal tubo quando fai il travaso priming.. x filtrare i luppoli.. I luppoli vanno messi a fg raggiunta.. in modo da rispettare i 5gg max di immersione..
  19. 1 point
    Allora, con 85 cotte io non ho mai imbottigliato con piu' di 5,5 gr/lt di destrosio...... mo' fai come vuoi !!!
  20. 1 point
    No non rovini niente, al massimo potrebbe metterci qualche giorno in più a carbonare ma come temperatura va bene. Alla fine il poco zucchero che si aggiunge per il priming in bottiglia i lieviti lo divorano in pochissimo tempo, lo standard di 2 settimane che ci indichiamo per la carbonazione secondo me è una legge non scritta tra homebrewers per darci un freno, abbiamo sempre voglia di assaggiare al più presto e ci berremmo pure il mosto appena uscito dalla pentola di boil La cosa più importante è assicurarti che sia giunta ad FG stabile e che abbia terminato la fermentazione, ma con quei valori dovresti esserci.
  21. 1 point
    Al momento non vado a lavoro quindi sono fermo a casa!!!...Aspetterò tanto male non fa,dopo pasquetta dovrei tornare a lavoro se tutto va bene e allora andrò a comperare anche sto benedetto tubo!!!
  22. 1 point
    Ben tornato!!! Le bottiglie fai bene a pulirle bene appena usate.. (io oltre a candeggina e sapone x piatti uso delle perline in acciaio x staccare tutti i residui in modo veloce ed efficace) in lavastoviglie eviterei.. non serve visto che già le hai pulite e tanto vanno nella credenza o in soffitta...(e comunque se usi la lavastoviglie dovresti fare lavaggi oltre i 80/90° x essere efficace) io ce le ho in un armadio o scatolone.. le lascio aperte.. se sei certo che siano asciutte le puoi anche tappare... ma asciutte veramente altrimenti ammuffiscono... Prima di usarle le devi sanificare come detto prima.. con la candeggina.. il metabisolfito è un anti fermentativo e non un sanificante..
  23. 1 point
    Se vai sulla sezione "fai date" di questo forum, trovi molti post contenenti ottimi consigli per fare quello che vuoi. Per dirti, grazie ai vari consigli che ho letto, mi sono fatto anch'io la camera di fermentazione (utilizzando un frigo però)
  24. 1 point
    Il secondo si scarica qui https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.hobbybirra.info/megafaq/megafaq2_1a.pdf&ved=2ahUKEwjoqdONpqzoAhUSFpoKHcpGDaMQFjAAegQIAxAC&usg=AOvVaw2csFJLLvqyHRbeM6MMUW0s
  25. 1 point
    errare è umano.. perseverare è diabolico....!!! allora 1 non si riossiegena mai 2 non si inocula mai un liquido senza starter ( potyrebbero essere morti e non lo sai.. se la spedizione è la stessa appunto) 3 hai inoculato a 16° e ok.. ma poi la temperatura di esercizio?? 4 la latenza dei lieviti a bassa è maggiore.. ci possono stare 24/36 ore di latenza.. 5 sei andata con un pitch rate molto basso.. senza starter di bustine ne andavano 8!!!! calcola di secco (w34/70 se ne mettno 3 x 23lt.. nel tuo caso 7/8) se sei sceso a 10° riporta la temperatura a 14/15° fino a quando non vedi segni di attività.. attendi fino alle 48 ore totali dall'inoculo.. se non succede nulla (il che è stranissimo) allora procedi coi secchi.. ma senza ossigenare.. fai solo una reidratazione rapporo lievito/acqua 1/10 a 20/25° x 30 min.. poi versa la cremina nel fermentatore.. e mantieni la temperatura a 14/15° fino a che non noti attività ps sicuro che non hai lasciato residui di sanificante o altre porcherie varie?? pps ma.. perchè.... non hai fatto lo starter...? perchè?? ma perchè???
  26. 1 point
    teoricamente si... ma occhio alle ossidazione (spazi vuoti eccessivi nel fermentatore) e le spezie vanno trattate se messe a freddo.. l'arancia a freddo non credo faccia un mazza!! fai una ricerca in giro .. ci sono milioni di discussioni su come aromatizzare una birra in dry hopping..
  27. 1 point
    Allora 18° gradi se riesci a tenerli e finire la fermentazione vanno bene. Lo stile bitter è tra i miei preferiti, non ho mai fatto kit coopers però.
  28. 1 point
    Stasera ho voluto provare la bionda che domani dovrebbe essere pronta ma per mia fortuna ho sbagliato a prendere bottiglia ed ho preso quella della Gran Cru che dovrebbe essere pronta a Marzo con una grandissima sorpresa di gusto grado alcolico e schiuma persistente.
  29. 1 point
    no se lasci decantare prima in fermentatore e poi in bottiglia (vale per tutte e sempre! no se lasci decantare prima in fermentatore e poi in bottiglia (vale per tutte e sempre)! se un lievito si pianta e tu inoculi lo stesso lievito otterrai lo stesso risultato o quasi.. meglio non rischiare!!! vai di us05 reidrata a 25° e "apri" il coperchio e non il gorgogliatore.. abbiamo sfidato la sorte già abastanza.. e rimani costante il fermentatore a 19°
  30. 1 point
    Grazie per tutti i messaggi e consigli preziosi... Allora attualmente il fermentatore è in casa ed ha una temperatura come da foto (credo sia 19 gradi visto che le cifre colorate sono 18 e 20). Nel frigo nella cella di plastica ho sia us 04 che us 05 in bustine da 11,5 g. Giacché sono convinto di averli fatti fuori tutti i lieviti residui nel mosto, ed il grado alcolico attuale è praticamente 3°, penso che forse un'altra bustina di lieviti vivi e pronti a mangiare il fermentabile sarebbe una buona idea. Nel senso che se tiro fuori ad esempio sempre l'us04 lo lascio a temperatura ambiente una mezz ora e poi lo reidrato in acqua a temperatura ambiente una mezz oretta e poi rimuovo il gorgogliatore asportando prima il liquido santificato e con un imbuto sempre santificato verso dall'alto il lievito idratanto potrebbe andar bene? Sicuramente ossigena poco o niente. A questo punto mi chiedo: Ma poi non è che tutte e tre le bustine di lievito possano far male al panino del bevitore? Il sapore del lievito si sentirà eccessivamente? Del resto non credo sia sensato imbottigliare una stout con 3 gradi alcolici... Meglio US04 per mantenere la stessa scia di sapore oppure US05? Grazie ancora
  31. 1 point
    Cmq non capisco questa premessa... Io gente come dici tu su questo forum non ne ho mai trovata. Sarò stato fortunato
  32. 1 point
    se ti inventi una saison ipa sara' uno spettacolo Fallo andare a 18° per tutto il tempo, se ha molti zuccheri in fermentazione rischi che si alzi altri 3/4 °C all'interno, dopo la prima settimana lo porti a 20 fino a chiudere.
  33. 1 point
    È per l'ambiente... Per inquinare di meno
  34. 1 point
  35. 1 point
    Mi piaci quando sei cosi .. fine.. si come ti dicevo a sto punto prendi quello del kit.. di solito i lieviti cooper digeriscono pure le pietre se non sono rovinati.. x la temperatura se usi quel lievito segui le indicazioni del kit.. ma fai lo starter.. altrimenti rischi un nuovo buco nell'acqua..
  36. 1 point
    Le basse fermentazioni hanno tempi piu lunghi.. doppi o tripli rispetto ad un'alta..!! Detto ciò inoculare un lievito a bassa a 28° é altamente sconsigliato.. primo per via di stress dovuto ad un fuori range e secondo allo stress termico in seguito all'abbassamento repentino della temperatura..! Ora la domanda è .. ha mai gorgogliato?? Misura la sg e vedi se hai avuto attenuazione o calma piatta.. poi ci regoliamo di conseguenza.. Ps i lieviti a bassa tendono a lavorare sul fondo.. eventualmente vediamo se sarà necessaria una leggera mescolatina del fondo.. aggiornaci sulla situazione..
  37. 1 point
    Che bella tumultuosa esplosiva! Dacci info in più, è un kit? Quale? Lievito? OG? Temperatura? Nella foto intravedo una temperatura di 23 gradi abbondanti...a istinto mi pare tanto, ma senza conoscere quanto chiesto sopra potrebbe anche no. Intanto togli il gorgogliatore,puliscilo e sanitizzalo, prima però dai una bella pulita e sanitizzata a coperchio ed intorno al foro in cui è inserito il gorgogliatore. Poi una volta pulito lo rimetti
  38. 1 point
    Dipende da dove poni la sonda, se la tieni a contatto col fermentatore coperta da un pezzo di polistirolo o pasta termica cambia poco( 1 C° lo abbasserei) se la tieni libera nella camera è in balia dell'inerzia termica e non va troppo bene. Il top sarebbe un pozzetto sul coperchio ......
  39. 1 point
    Dopo 2 settimane infatti schiuma non ce ne dovrebbe essere, quelle macchie che vedi sono residui della fermentazione. Che sia dolcissima al sapore può starci, stai comunque assaggiando mosto e non birra finita, inoltre se è un kit di una weiss non si saranno spinti chissà quanto con l'amaro del luppolo. La prova che devi fare è quella della densità, fai le misurazioni e facci sapere.
  40. 1 point
    Morrison sei più molesto del mio gatto!!
  41. 1 point
    Lucio, invece del gorgogliatore si mette un tubo abbasstanza lungoo (70/80 cm) che vinira' in una botiglia con del acqua e bisolfito, anche se entrasse schiuma nel tubo sara' cmq al riparo da infezioni.
  42. 1 point
    Ormai da tempo si discute sul forum delll'opportunita di fare almeno un travaso intermedio o di procedere solo al travaso per priming e imbottigliamento. Io come altri da tempo non faccio piu il travaso intermedio avendo solo l'accortezz, al momneto dell'imbottigliamento di lasciare un po piu di fondo nel fermentatore se noto la presenza di "fondazza rilevante" . Al contrario non ho mai fretta di imbottigliare , anzi! cio permette una maggior sicurezza nell'evitare infezioni e ossigenazione, maggior compiutezza dlla fermentazione a vantaggio del controllo della carbonazione in bottiglia e maggior sedimentazione dei lieviti esausti. Certo, puo darsi che in alcune cotte rimanga al momento del consumo, tracce di lievito sul fondo della bottiglia, ma io personalmente non lo considero un difetto, non ricerco la perfetta purezza (anche perche qualche cellula di lievito in piu fa solo bene alla mucosa intestinale )!.
  43. 1 point
    Lo sai che è tutto voler bene!
  44. 1 point
    siete due brutte brutte persone... anzi moleste
  45. 1 point
    Ricette per una ale inglese ne trovi a decine in rete e sui libri, permettimi solo di darti un consiglio spassionato, poi sei libero di ascoltarmi o meno. L'homebrewing è un mondo bellissimo e se affrontato col giusto approccio può diventare una grande passione. Se però parti da zero provando subito a fare una birra in AG (tecnica tutt'altro che semplice, credimi), questa passione potrebbe essere stroncata sul nascere a causa probabilmente di un risultato deludente. Personalmente posso dirti che faccio AG classico e ancora dopo varie cotte sto aggiustando il tiro per rendere il mio impianto il più efficiente possibile, e a fare AG ci sono arrivato partendo dai kit luppolati e continuando con l'E+G, non dico che siano tappe obbligate ma credo che il 90% delle persone qui dentro abbiano fatto lo stesso percorso. Ti serve per acquisire esperienza (che è fondamentale) e prendere dimestichezza con i passaggi base. Bisogna avere attrezzature specifiche ma soprattutto bisogna studiare parecchio, che sia online o sui libri, la tecnica All Grain richiede tanti passaggi e delle nozioni base di chimica e scientifiche in generale, è un qualcosa di più di buttare il malto in pentola e aspettare che diventi mosto. Poi oh, magari domani ti metti a fare la cotta e ti esce la birra perfetta, ma la possibilità di un fiasco totale è dietro l'angolo. Ti ho scritto tutto questo perché auguro solo soddisfazioni a chi si avvicina a questo mondo fantastico, ma senza un po' di preparazione è molto probabile che uno getti la spugna da subito se si ritrova con una birra cattiva.
  46. 1 point
    27 sono eccessivi... oramai continua coi 22/24°.. ! consiglio.. dopo una decina di giorni che hai le bottiglie in carbonazione apri una bottiglia campione e vedi come procede.. se la schiuma è già tipo spumante quando versi allora devi tenerle bene sotto controllo..!
  47. 1 point
    me lo sono andato a spulciare.. si bel giocattolino... visti i costi... meglio il sistema rustico.. confermo il tuo chissenenfrega se va a male appunto
  48. 1 point
    I forum sono divisi in categorie, cercate di rientrare nella categoria adatta al tema che volete trattare. Per i neofiti: molte delle domande alle vostre risposte le trovate ai seguenti link: Istruzioni e Consigli per fare la Birra in Casa FAQ le risposte alle tue domande piu' frequenti Dove trovare materie prime e attrezzature per fare la Birra in Casa Link a tema birraio Come fare la birra in casa di Davide Bertinotti Le megafaq di Hobbybirra Uso del kit di fermentazione Birramia Tabelle e consigli per l'uso del malto secco e liquido Dizionario della birra Principali stili di Birra Birra da estratto non luppolato Birra All Grain Il luppolo e il suo uso Uso del lievito liquido White Labs
  49. 0 points
    Non lo so', fatti consigliare da quelli delle tue parti
  50. 0 points
    Stai calmo prima di tutto A questo punto non ti resta che lasciare il fermentatore chiuso (col gorgogliatore ovviamente) e aspettare che lo zucchero che hai aggiunto venga fermentato, ora non so che quantità hai messo ma parlando di soluzione di priming credo che in 1 massimo 2 giorni tornerai a OG. Quando ti arriva il tappatore, controlla se la densità è nuovamente la stessa di quella che avevi prima di imbottigliare, fai un nuovo priming e procedi. E la prossima volta stai più attento.