Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 02/14/2020 in all areas

  1. 1 point
    Facendola facile credo che per te sia più chiaro metterla così: nella prima fermentazione avremo che lo zucchero si trasformerà in alcool, nella seconda fermentazione avremo che lo zucchero si trasformerà in co2. Per cui la quantità di zucchero della prima fermentazione non ha nessuna attinenza con la quantità necessaria nella seconda fermentazione. La quantità di zucchero necessaria a produrre il giusto tanto di co2 previsto per lo stile della birra che stiamo facendo dipende da quanta co2 è presente nel mosto, e questo dipende da che temperatura massima ha raggiunto il mosto in fermentazione. Un esempio su come uso io le tabelle che ti ho allegato sopra: ipotizziamo che stiamo facendo un India Pale Ale, la tabella relativa agli stile mi dice che qusto stile ha un volume di co2 in carbonazione che va da min 1,5 max 2,3. In questo range io mi devo attestare, io per sicurezza le prime volte mi attesto sempre a metà strada, per cui optiamo per una carbonazione 1,9. Nella tabella delle temperature cerco nella riga gialla che indica i volumi il valore 1,9 e poi nella riga a destra rossa ho le temperature. Ora guardando i valori del volume co2 1,9 ad una ipotetica temperatura max raggiunta in fermentazione di 25° incrocio ed ottengo i 4,56 grammi litro che devo aggiungere in seconda fermentazione. Per quanto riguarda la scelta di usare Beermalt al posto dello zucchero devi sapere che lo zucchero si trasforma al 100% in alccol mentre il beermalt no, per cui se vuoi ottenere la stessa gradazione devi mettere una quantità maggiore di beermalt, circa kg.1,3. NON FARE CONFUSIONE sto parlando di fermentabili in prima fermentazione. Fatto questo a fermentazione completata devo calcolare quando zucchero o destrosio vedi tu, bisogna mettere per una corretta quantità di co2.
  2. 1 point
    Sono pazzo per... la Bonne Esperance. Capisco che è difficile imitare le birre ma c'è qualcuno che conosce una ricetta con la quale ci si possa almeno avvicinare ad una delizia del genere? Grazie
  3. 1 point
    questa non al sapevo che alcuni lieviti non tollerano la pressione.. thank!!
  4. 1 point
    Alcuni lieviti( questo in primis) non sopportano la pressione e si adottano alcuni metodi appena parte la tumultuosa, c'è chi tiene il coperchio solo appoggiato o addirittura di lato, nel caso del blow off, lo ritengo valido visto che il tubo è gia' pieno di Co2 ed anche restasse fuori dal liquido non si rischierebbe nulla.
  5. 1 point
    Cioè, hai usato 16 kg di malto( col 30% di cara oltretutto) ed hai usato una sola bustina di lievito secco facendo lo starter ? non contento hai aggiunto 8 lt d'acqua per abbassare l'og, non si possono fare cose ad cazzum senza conoscere bene il proprio impianto e poi chiedere consigli, bisognerebbe studiare prima e non durante. La prossima volta posta la ricetta prima di farla, qualcuno di dara' una mano, in rete ci sono tante di quelle farlocche che non immagini. Auguri per l'imperial stout