Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 15/11/2018 in all areas

  1. 2 points
    Qualche (troppi ) anni f un amico disse: in casa bisogn tenere due qualita di vino : uno buono e l'altro per gli amici. !
  2. 2 points
    Vabbé ma da uno delle Marche ke t'aspetti.
  3. 2 points
    Scusate, mi sono perso qualcosa o vi siete fumati anche il cervello di qualcun altro ? Bacco, stai consigliando di scaldare un mosto con lievito a bassa a 18° ? Stai dicendo di agitarlo come fosse un inoculo ? Un lievito a bassa ci mette il doppio del tempo di un lievito Ale per arrivare a destinazione, se poi non ha fatto uno starter per 12 lt a 1070 senza sapere la data di scadenza del lievito non è che puoi lanciare il fermentatore dal corno grande e riprenderlo a Pescasseroli per svegliare 2 cellule, ha detto che voleva vedere cosa succedeva e mo' lo vedra'. Sei sicuro che la tua attrezzatura sia tarata ?, il kit lo danno per 1065.... hai aggiunto meno acqua ?
  4. 2 points
    Come sarebbe flusso a caduta, senza pompa chi spinge l'acqua nella serpentina , ti metti a raffreddare al 3° piano ?
  5. 1 point
    Mah, sinceramente non mi mi è mai capitato di avere dei fondi "duri" da estirpare. Ad ogni modo io ho anche uno "scovolino" per le bottiglie del vino che ha una sorta di spazzola di ferro e gratta l'impossibile. Appena ne ho la possibilità gli faccio una foto e te la mando
  6. 1 point
    Seeee, prova ad uscire con loro per un po' di tempo e oltre a mettere le doppie in ogniddove e fai pure colazione con pecora in callara !
  7. 1 point
    Sono nella Marche ed ho amici brassatori sparsi per tutto l'abbruzzo,.... compreso L'Aquila.
  8. 1 point
    EH, la sete è una gran brutta cosa! la mia famiglia stretta è quasi astemia (meglio cosi!) ma quella allargata ha un consumo che solo produzioni industriali può sostenere. Eppoi prediligono solo lager e pils : due filosofie assolutamente distanti ed inconciliabili.
  9. 1 point
    meglio cosi no?? per il dry hopping fatto a fermentazione non ultimata.. meglio se messo con sacchettino removibile.. è consigliabile non superare i 5gg di infusione..e se li lasci liberi i luppoli poi è un problema recuperarli se la fg non è raggiunta e devi continuare!! probabilmente la verità sta nel mezzo.. 11-12°!! dai l'importante è portare la nave sana e salva in porto
  10. 1 point
    Vabbè, smetto di prenderti per il C**O e ti consiglio di guardarti il BJCP : 10B - Dunkles weissbier 10C - Weizenbock ..... ma amber no ehhhh
  11. 1 point
    ahhhh capito, se l'è inventata loro quindi !!!
  12. 1 point
    Inizia pure ad alzare, con i Mangrove te lo puoi permettere, per il travaso vedi tu, a patto che tu possa sifonare dall'alto, perchè se passerai dal rubinetto si muovera' il mondo !
  13. 1 point
    Quest'anno il raccolto è stato scarno ma era messo in conto tra inesperienza e piante al primo anno, per il prossimo stiamo già preparando circa mezzo ettaro di terreno da adibire tutto per il luppolo
  14. 1 point
    prendo una manciata campione e tiro via il chicco piu piccolo e lo provo a schiacciare, deve passare senza aprirlo.. poi passo gli altri e si devono spaccare senza sbriciolarsi, orzo e grano ho notato che sono diversi come misure (il grano è legermente piu grande come chicco) ora i tostati ancora non lo so...! se mi ricordo gli faccio una foto al registro e te la giro!! pare che funziona il mio sistema.. l'ultima cotta ho avuto la resa del 83%!
  15. 1 point
    hai fatto pure travaso, quindi puo' stare anche 2 mesi, per il resto dovresti specificare tutto,... ricetta, ...step ...
  16. 1 point
    Grazie a nome di tutti Jimmy, di esseti immolati in nome della causa.... ed auguri a tutti gli altri San Tommaso
  17. 1 point
    Ciao, non ho mai usato il lattosio durante una cotta, se però ci dai qualche altra info in merito proviamo a capire cosa c'è che non va. Che lievito hai usato e soprattutto quanto? Vista l'OG maggiore di 1050 è fortemente indicato usare un paio di bustine da 11 gr se si parla di lievito secco. A che temperatura ha fermentato? Come mai hai perso addirittura 4 litri tra un travaso e l'altro? Non ci son particolari controindicazioni per 3 settimane di fermentazione, può rimanerci anche fino a 1 mese. Personalmente per una birra come la stout il travaso intermedio non l'avrei fatto, almeno io non lo faccio mai.
  18. 1 point
    Si ma é una procedura errata e pericolosa, non si sa mai la quantità di fermentabile rimasto e una ripartenza dei lieviti in bottiglia potrebbe trasformarle in bombe.., oppure non ripartire affatto e ritrovarti del té freddo!! Meglio non rischiare e attendere la fg corretta il più possibile.. anche con l'aiuto di un altro inoculo di lievito (ovviamente diverso)!
  19. 1 point
    Eemmh.., starter non direi!! Lo starter é quella operazione che si fa prima dell'inoculo del lievito stesso nel fermentatore e serve a moltiplicare il numero di cellule attive, versando il lievito stesso in un micromosto che va da 0,5 a 1lt intorno ai 1040/50 con ricca ossigenazione e scuotimento. Lo zucchero in priming é un vero e proprio fermentabile che serve a nutrire i lieviti ancora presenti in ambiente chiuso (bottiglia o fustini in quantità diverse) facendo aumentare cosi il volume della CO2 disciolta e generare le nostre care bollicine!!
  20. 1 point
    Riporto la mia esperienza, mesi fa ho fatto un kit di mexican cerveza, era l'ultimo kit che era rimasto a prendere polvere, non è neanche uno stile che mi piace ma l'avevo preso per gli amici. Mi son informato un po' su internet e varie ricette dicevano, per una cotta da 23 litri, di usare 20 gr di bucce di limone, far scaldare 1 litro d'acqua e raggiunto il bollore mettere le bucce e farle bollire per 15 minuti. Lasciato raffreddare quest'infuso, si filtra e si aggiunge quest'acqua aromatizzata nel fermentatore insieme al mosto, poi si inocula il lievito e si procede come qualsiasi altra birra. Risultato: aspra come poche altre cose al mondo! E' stata, con grande dispiacere, l'unica cotta che ho dovuto cestinare perchè anche a distanza di mesi era imbevibile, probabilmente se avessi lasciato il kit così com'era sarebbe anche uscita decente.
  21. 1 point
    E vabbè, sono gli errori da principiante! L'importante è imparare da questi. Comunque sto aprendo diverse bottiglie e ad un mese dall'imbottigliamento trovo già un miglioramento. Alcune bottiglie, quando le apro fanno quel bel suono dato dalla co2 e vanno bene di gas, mentre altre sono meno gassate. Ho imbottigliato con bottiglie a tappo meccanico. Per non perdere tempo comunque mi sono portato avanti con una seconda cotta, una dark ale, e sembra procedere tutto per il meglio (grazie anche alla fascia riscaldante). Og perfetta a 1040, travaso effettuato dopo 7 giorni con densità a 1010. Ora fra circa 6/7 giorni procedo al priming in fermentatore ed imbottiglio subito. Tutti gli errori fatti con la prima cotta mi son serviti grazie anche ai vostri consigli!
  22. 1 point
    Nooooo! Mai mai prima di 10gg.. anzi io direi 15
  23. 1 point
    prova a lasciarla aperta un paio di giorni, magari migliora.
  24. 1 point
    Dipende dal tuo gusto. E' il bello del farsela da se. Quando ho iniziato ero ligio alle istruzione, ma poi , cotta dopo cotta, .... io non amo particolarmente le bollicine, soprattutto in inverno, quindi mi mantengo basso. 170 per 23 ltr sono piu di 7 gr /ltr. Io non metto mai piu di 100 gr. (4,5gr/ltr) ma a me va bene cosi. per arrivare alle "tue birre" ci vorranno diverse cotte, io proverei con 5 - 5,5 gr ltr e poi vedi. Dipende anche dalla temperatura di maturazione, della conclusione della fermentazione ( la FG per capirci ) . Una birra puo rimanere in fermentazione anche 4, 5 settimane se FG è alta , p.es. se OG all'inoculo è 1040 ma imbottigli a FG 1012, prob. risultera piu gasata nel tempo,
  25. 1 point
    Faxus sei il mio incubo.. !! Che ti posso dire a me piacciono frizzanti... pure troppo! Vai di 90gr poi il futuro ti dirá se ti piace com'è venuta.. cosi da replicare x le prossime!!