Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 12/03/2018 in all areas

  1. 3 points
    Ciao, è un post un po' vecchio ma voglio risponderti lo stesso. La produzione dei composti solforati è spesso strettamente legata al ceppo di lievito usato: alcuni ceppi ne producono più di altri. Soprattutto i lieviti per le weizen tendono a produrne parecchi, anche perché per queste birre di solito si fermenta a temperature elevate per favorire la sintesi del composto responsabile del gusto di banana. Se la fermentazione parte in maniera tumultuosa, il lievito fa ancora più fatica del normale a regolare i suoi processi metabolici: la fermentazione/riproduzione procede talmente spedita che le cellule tendono a sintetizzare aminoacidi il più in fretta possibile, ed è inevitabile che ci sia un accumulo di prodotti intermedi, tra i quali ad esempio il solfuro di idrogeno (uova marce). La temperatura di fermentazione va controllata soprattutto nelle prime 72 ore, quando cioè il lievito produce i composti più importanti per l'aroma e il gusto. Passato questo periodo conviene anzi alzarla, per dare un aiuto alle cellule a raggiungere l'attenuazione finale. Ovviamente in casa non è cosa facile.. Puoi stare tranquillo però che la situazione di solito si risolve da sola: l'importante è dare il tempo al lievito, a fine fermentazione, di "ripulire" la birra. E' importante quindi non avere mai fretta di raffreddare. Di solito 2-3 giorni sono sufficienti per eliminare questi difetti. Per l'idratazione del lievito si sconsiglia di mettere zucchero perché può causare uno stress osmotico alle cellule: considera che in mezz'ora comunque il lievito non riesce a utilizzare questo zucchero, che quindi è inutile. Come dice il nome, questa pratica serve solo per reidratare le cellule con l'obiettivo di velocizzare l'inizio della fermentazione una volta inoculate nel mosto. Non è però indispensabile, e puoi versare il lievito secco direttamente nel tino: puoi rischiare di perdere un po' di cellule ma dato che comunque dovresti di default usare almeno due bustine per 23 litri (con una sei SEMPRE in sottodosaggio) il problema non si pone. Diverso il discorso nel caso dello starter: anche in questo caso non conviene utilizzare zucchero semplice perché se il lievito si abitua a usare glucosio potrebbe perdere la capacità di metabolizzare il maltosio. Se puoi usare mosto o estratto di malto sarebbe meglio. Giusto una precisazione: nella birra i patogeni non crescono! La birra infatti contiene degli ostacoli naturali (fra tutti, alcool e ph) che impediscono la crescita ai batteri pericolosi per la salute. Solo se il ph della birra finita fosse superiore a 4,6 ci potrebbe essere qualche rischio, che comunque è ridotto al minimo per la presenza degli altri ostacoli. Possono ovviamente però crescere e proliferare altri microrganismi che, sebbene non pericolosi, possono fare inacidire e rovinare il prodotto. L'alcool etilico è un battericida: denatura le proteine. Non svolge invece nessuna azione sulle spore. Spero di essere stato di aiuto. Saluti
  2. 2 points
    dipende se l'orzo è già orzato
  3. 2 points
    Bene ora mi dai 10 bottiglie oppure canto....
  4. 2 points
    Avete finito di pomiciare voi due, nel caso ci sarebbe Bacco che ...... vabbè lasciamo stare Ricomponendoci ma non troppo, avrei una gran voglia di dire a Mouse come puo' aver partorito un'idea del genere, lo zucchero in mash Qualche cotta l'ha fatta, forse strampalata, ma anche leggendo Topolino certe nozioni si trovano ehh. Buona la seconda
  5. 2 points
    Buonasera! per quel poco di esperienza che ho, l’acqua di mash va di pari passo con il rapporto kg graniX lt acqua, quindi dovresti regolarla, aiutati con un programma per homebrewer Per quanto riguarda lo zucchero candito lo puoi mettere o in bollitura o dopo la fermentazione tumultuosa, a seconda di dove lo aggiungi ti varia l’OG della ricetta
  6. 2 points
    comunque ve volete bene,se capisce!!!
  7. 2 points
  8. 1 point
    misurarla troppo tardi significa lasciar passare più di un mese...misurarla spesso é da rimbambiti...io attendo guai ma non misuro praticamente mai tranne dopo tre o quattro settimane quando sono prossimo ad imbottigliare....infatti sto valutando di acquistare il rifrattometro perché ogni volta che butto giù per l'acqua il campione di misurazione,preferirei che fosse sangue!!! comunque se proprio non quieti,misura al settimo,se sei vicino ai tre quarti fai il travaso e poi misuri al 15 e al sedicesimo giorno per vedere se l'FG é stabile e imbottigli salute
  9. 1 point
    scusate ma se il malto é maltato,l'orzata si fa con l'orzo?....
  10. 1 point
    il cotone è un materiale sicuro!! ma ha trame molto fitte e richi di non riuscire a scolare una volta finito il mash..!! in giro ci sono molti tutorial su come utilizzare i tessuti in poliestere!!! tipo voile... gli ho dato un'occhiata poichè avevo in mente di farne una x la easy grain.. ma sinceramente ho paura che il materiale non sia il massimo della sicurezza... non essendo nato per uso alimentare e sta cosa mi frena nel realizzarla!!
  11. 1 point
    si ti porto il mio fermentatore... lo puoi buttare li dentro!!!!!
  12. 1 point
    Magari é la fondazza che produce attività mentre la birra in superficie ha fatto il suo corso!! Il wb06 é un bell'assassino mi pare strano che non abbia terminato il suo pranzo! Mi su ra.. mi su ra.. mi su ra!!!
  13. 1 point
    Io le uso quelle bottiglie, però conservo solo quelle che si possono chiudere con i tappi a corona, altrimenti diventa uno sbattimento inutile
  14. 1 point
    Rilassati e lascia fare il suo corso!! Tra tre gg misura a ke punto sei
  15. 1 point
    Certo che no, prendo nota sarà per la prossima spero entro marzo se trovo il tempo Grazie ancora...
  16. 1 point
    Non combatterete mai le nostre ansie con i vostri consigli
  17. 1 point
    devi andare a calcolare 5lt/kg di grani come nel biab.. e soprattutto specificare nel software il sistema biab cosi ti ricalcola la perdita del no sparge!!, altrimenti con carrucola alzi il cestello piano piano mentre fai lo sparge lasciando sempre le trebbie sotto ad un pelo di mosto!!!
  18. 1 point
    Inocula a temperatura di esercizio.. se prevedi di farlo lavorare a 12° (il range ottimale è 10-15°) allora inocula a 12° , eviti stress termici al lievito.., ovviamente avrà una latenza maggiore!! Parliamo di quante bustine x quanti litri?
  19. 1 point
    Se fosse infezione novanta su cento ti ritroveresti tutta la birra sulla faccia e sul soffitto ogni volta che ne stappi una!!!...e probabilmente puzzerebbe e sarebbe pure vomitevole!!!insomma un abominio.... Dalla foto si capisce poco,potrebbero sembrare i riflessi del vetro o come dici tu lievito in sospensione...lascia le bottiglie qualche giorno in frigo tarato basso e vedi se scompaiono...ma se la birra è buona non mi preoccuperei più di tanto!! Salute!!
  20. 1 point
    Correre prima ancora di impararae a camminare non è salutare ! Auguri ....
  21. 1 point
    Dimenticavo, le istruzioni danno sempre tempi di attesa ridotti, ma 7+7+13 + 7 (sensazione) sono veramente pochini. de fai riposae almeno 6/7 settimane, le sospensioni precipitano anche solo al fresco, e otterrai una lager come è giusto che sia : limpida.
  22. 1 point
    Con il krausening non posso aiutarti, mai usato perchè non ne vale la pena, come starter invece...... cuocici una provola, meglio !
  23. 1 point
    Scesa? Non ho capito oppure ho scritto male. Ho fatto le prime 48 ore a 21 gradi dopodiché ho alzato a 23 e ora la tengo così. corretto?
  24. 1 point
    Dipende dall'OG, fino a 1055 ci dovresti stare, per il protein rest io non supero mai i 5 minuti, con i malti di oggi non serve accanirsi a quelle temperature, potresti andare anche direttamente in rampa da 52° .
  25. 1 point
    Ciao David, non ho esperienze nello specifico, o meglio l'ho avuta pensando di fare una cosa discreta invece.... Volevo un sentore affumicato per una scottish usando l'8% di rauch, purtroppo ho usato il Castle malting senza sapere che il massimo utilizzo era del 15%, il risultato è stato ... troppo !!! Questo per dire di far caso a cosa compri, il Weyermann è ok. Nel tuo caso regolati con una ricetta per una Marzen, arriva pure al 50% di rauch, un 10% di monaco, una sporcata di Carafa 3 special per il colore ed il resto Pils, calcola che con la maturazione l'affumicatura si attenuera', e se ne usi poco sembra quasi un difetto. Lievito 34/70 tutta la vita..... abbondante !